L’Università di Tokyo ha creato un prototipo di schermo OLED flessibile

Maggio 13th, 2009

[ad#orizzontale-nel-testo-480×60]

Abbiamo già messo in evidenza come uno dei campi più promenttenti dei LED organici siano gli schermi flessibili che apriranno degli scenari di ampia portata per la veicolazione everywhere delle immagini e delle informazioni.

Dall’Università di Tokyo arriva la notizia che i ricercatori hanno sviluppato un prototipo di schermo  OLED flessibile con una risoluzione di 256 pixel in versione monocromatica; la proprietà più interessante è che può essere piegato fino a mille volte! 

Il tutto mantenendo un’ottima qualità d’immagine grazie alla fabbricazione a base di un composto gommoso al fluoro sopra uno strato di nanotubi di carbonio, tipico degli OLED organici.

Ulteriori ricerche porteranno allo sviluppo di schermi a colori, aumento della risoluzione e infinita capacità di piegarsi e arrotolarsi a seconda delle necessità. Ottenuti questi miglioramenti, le applicazioni principali potranno riguardare giornali elettronici pieghevoli con ricezione delle informazioni in tempo reale, schermi da indossare sugli abiti o sul corpo con informazioni sullo stato di salute del portatore o sull’ambiente circostante e molto altro ancora.

Tokyo_gomma_schermo_oled

Fonte: SlipperyBrick

Tags: , , ,
Posted in Prototipi, Schermi flessibili | Commenti (0)

Commenti non disponibili.