Speciale: le novità della tecnologia OLED al CES 2010

gennaio 14th, 2010

Il punto su Tecnologia OLED, aziende e prospettive

Si è appena concluso il Consumer Electronics Show di Las Vegas  2010, l’evento più importante per tutte le novità nell’ambito della tecnologia di consum0; è quindi tempo per una panoramica delle novità sulla tecnologia OLED, che non sono mancate da parte delle aziende leader nella ricerca.

[ad#post-rettangolo-medio-250-300]

Cominciamo da Samsung che fa debuttare una cornice AMOLED da 7 pollici dotata di ottima connettività Bluetooth e Wi-Fi per scaricare  le foto in  comoda modalità wireless, e un interessante monitor da 14 pollici perla prima volta con risoluzione  elevata di 960X540, un contrasto di 100mila a 1 e solo 1,6 mm di spessore.
Il prodotto più interessante è però il primo schermo OLED trasparente (fino al 40%) per netbook, un prototipo di grande impatto visivo che potrà essere utilizzato anche su smartphones e lettori mp3.

Sembrano invece slittare i tempi (fino al 2012) per una commercializzazione di TV OLED di grande formato (40 pollici), su questo settore ha sicuramente pesato la crisi e lo scarso successo del primo piccolo modello di Sony, lo XEL-1 di soli 14 pollici.

Sony
Il primo produttore di TV OLED, ha presentato un prototipo di 21 pollici, il KDL-ZX, mentre è ancora allo stadio sperimentale un modello innovativo e flessibile chiamato appunto FlexOLED, che era però già stato mostrato in eventi precedenti e di cui son si hanno notizie sulla possibile commercializzazione.

Un altro settore di sviluppo in fase avanzata è la TV 3D, che potrebbe essere commercializzata entro il 2010, segnerà il passo successo dopo l’alta risoluzione e potrebbe sfruttare l’effetto scia del successo dei cinema 3D che stanno avendo un grande riscontro in tutto il mondo, con sempre più film sviluppati in tre dimensioni.

LG
Il terzo player internazionale che sta sviluppando la tecnologia OLED è la corena LG, che nel corso del 2009 ha fatto diversi annunci sullo sviluppo dei televisori OLED con diagonale superiore a quella del TV Sony, ma che finora non sono mai stati commercializzati, se non in Corea del Sud (il modello da 15 pollici) per un costo di oltre 2000 dollari.

Quest’anno i mercati dovrebbero ampliarsi, probabilmente con gli USA, mentre non si sa quando arriveranno in Italia, mentre LG ha deciso di rimandare ulteriormente la produzione dei modelli da 30 pollici, che saranno posticipati al 2012.

Conclusioni
L’impressione è che le aziende siano pronte a produzioni su più larga scala di schermi OLED anche di dimensioni generose, lo dimostrano i tanti prototipi di elevata qualità, ma vista la situazione congiunturale si stiano affidando all’usato sicuro, visti i margini garantiti dagli LCD considerando anche che l’avvento delle trasmissioni digitali ha costretto molti a cambiare TV in tempi rapidi (cosa che avverrà gradualmente in tutta Europa).
Ricordiamo inoltre che i nuovi televisori a LED non sono OLED ma solo semplicemente degli LCD con un migliore sistema di retroilluminazione del pannello.
Per ora quindi lo XEL-1 di Sony, ad uno anno dalla sua immissione sul mercato rimane il solo TV OLED presente.

Related Blogs

    Tags: , , ,
    Posted in Anteprime, CES 2009-2010, Think OLED, TV OLED | Commenti (0)

    Commenti non disponibili.